Menu
  • Categoria: Notizie
  • Scritto da RedazioneOnLine Network
  • Visite: 238

Eternit, scarti edili e pezzi di auto: scoperte discariche abusive a Sannicandro e Adelfia, sei denunciati

Nell’ambito del piano di controllo del territorio finalizzato a prevenire e reprimere traffici illeciti, i militari della Tenenza di Gioia del Colle hanno individuato, nelle zone periferiche dei comuni di Adelfia e Sannicandro di Bari, 6 distinte aree adibite a discarica abusiva, sulle quali erano stati riversati ingenti quantitativi di rifiuti indifferenziati, anche pericolosi.

 

Nell’ambito del piano di controllo del territorio finalizzato a prevenire e reprimere traffici illeciti – coordinato dal I Gruppo della Guardia di Finanza di Bari – i militari della Tenenza di Gioia del Colle hanno individuato, nelle zone periferiche dei comuni di Adelfia e Sannicandro di Bari, 6 distinte aree adibite a discarica abusiva, sulle quali erano stati riversati ingenti quantitativi di rifiuti indifferenziati, anche pericolosi.

In particolare, sono stati rinvenuti rifiuti di varia classificazione tra cui fogli di catrame per coibentazione; batterie per auto esauste; filtri vari di autovetture; cumuli di teli “per la pacciamatura”; parti di autovetture, tra cui una carcassa cannibalizzata risultata oggetto di furto; materiali di risulta da scavi e demolizioni; lastre in amianto-cemento, il così detto eternit; pneumatici e materiale bituminoso.

Le discariche abusive sono state individuate nei pressi di terreni agricoli coltivati, liberamente accessibili, con notevole pericolo per la salute degli inconsapevoli avventori. Una di queste, tra l’altro, era situata nelle immediate vicinanze di un reticolo idrografico censito dall’Autorità di Bacino della Puglia, rientrante in un’area protetta soggetta a vincolo idrogeologico.

All’esito degli accertamenti eseguiti, le Fiamme Gialle di Gioia del Colle hanno denunciato all’Autorità Giudiziaria barese 6 soggetti, sequestrato circa 33.000 mq di terreni, una macchina, un opificio, 3 casolari, nonché circa 1.750 metri cubi di rifiuti speciali o pericolosi, per un totale di circa 2.100 tonnellate.

A carico dei soggetti denunciati è stata constatata la così detta ecotassa dovuta, per un importo complessivo di 65mila euro. Si tratta di un tributo speciale previsto per il deposito in discarica di rifiuti solidi che si applica anche a chiunque esercita illecitamente l’attività di discarica abusiva ovvero abbandona, scarica ed effettua deposito incontrollato di rifiuti e che ha quale finalità quella di garantire il ristoro del danno ambientale nonché quella di dissuadere dalla commissione di illeciti ambientali.

Le attività illecite sono state oggetto di specifica segnalazione agli organi competenti al fine di dare impulso alle procedure amministrative previste dal Codice dell’Ambiente per mettere in sicurezza, nel più breve tempo possibile, i territori contaminati e impedire, così, la dispersione delle fibre di amianto e delle altre sostanze pericolose, oltre che la reiterazione delle condotte illecite.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

You have no rights to post comments

  • Sannicandronline.it - Il portale dedicato a Sannicandro di Bari

Suppl. Testata Giornalistica "News Online"
registrata in data 15/10/2012 presso il Tribunale di Bari
Num. R.G. 2308/2012 Num. Reg. Stampa 36

  • Redazione:  dott.ing.Francesco D'Amato,  dott.ing.Domenico Savino

INFO & CONTATTI:
e-mail: info@sannicandronline.it
cell.: 349.4341980 - 331.2587179

Sannicandronline.it e' un portale realizzato e gestito da
WebInvent - di Savino Domenico
Sede Legale: via Estramurale 50, 70020 Binetto (BA)
P.IVA: 07435790725 - Sviluppo web: dott.ing. Francesco D'Amato
REGOLAMENTO COMMUNITY E NOTE LEGALI

Log In

Password dimenticata? / Nome utente dimenticato?

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su COOKIE POLICY. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. COOKIE POLICY

Accetto i cookies su questo sito

EU Cookie Directive Module Information