Menu
  • Categoria: Notizie
  • Scritto da RedazioneOnLine Network
  • Visite: 819

Sannicandro: sequestrata discarica abusiva dai Carabinieri Forestali

La Forestale di Cassano Murge ha posto sotto sequestro una discarica abusiva a Sannicandro di Bari. Nell’area in questione erano presenti diversi cumuli di rifiuti speciali pericolosi e non costituiti da onduline di cemento-amianto, fogli di catrame da coibentazione, pneumatici, materiali edili derivanti da demolizioni e scarti.

 

 
 

Continuano le aggressioni all’ambiente naturale con ripetuti episodi di abbandono di rifiuti nelle campagne della provincia di Bari.

I Carabinieri Forestali della Stazione di Murgia Alta - Altamura, costantemente impegnati nel contrasto di tale fenomeno, hanno accertato nel mese di Maggio u.s. la realizzazione di due discariche abusive nelle campagne del comune di Altamura.

Alla contrada Bersaglio i militari hanno sanzionato un cittadino intento ad occultare in un terreno agricolo, con l’ausilio di una pala meccanica, rifiuti speciali non pericolosi costituiti da materiali derivanti da demolizioni edili. Analogamente, in località Lo Stabilimento, nei pressi di una stradina che conduce in terreni coltivati, hanno accertato l’avvenuto abbandono al suolo di un ingente quantitativo di rifiuti speciali non pericolosi costituiti da materiale plastico, arredi e rifiuti urbani.

Grazie alla presenza di alcuni documenti tra i rifiuti, i militari sono risaliti agli autori materiali dell’illecito, potendo così elevare una sanzione amministrativa a loro carico. Nel corso del mese di Maggio 2020, per le violazioni di cui agli articoli 192 comma 1 e 255 comma 1 del D.Lgs. 152/2006 – Abbandono o deposito di rifiuti speciali di natura non pericolosa, i militari della Stazione Carabinieri Forestale di Murgia Alta hanno elevato quattro sanzioni amministrative per un ammontare complessivo di circa euro 1800,00.

Nello stesso mese i Carabinieri Forestali della Stazione di Cassano delle Murge, nelle campagne di Sannicandro di Bari, hanno sottoposto a sequestro un’area di circa 23.000 m2 al cui interno insiste un capannone industriale in stato di abbandono: nell’area in questione erano presenti diversi cumuli di rifiuti speciali pericolosi e non costituiti da onduline di cemento-amianto, fogli di catrame da coibentazione, pneumatici, materiali edili derivanti da demolizioni e scarti vegetali.

Il proprietario dell’area è stato deferito all’Autorità Giudiziaria.

 

 

 

 

 

You have no rights to post comments

  • Sannicandronline.it - Il portale dedicato a Sannicandro di Bari

Suppl. Testata Giornalistica "News Online"
registrata in data 15/10/2012 presso il Tribunale di Bari
Num. R.G. 2308/2012 Num. Reg. Stampa 36

  • Redazione:  dott.ing.Francesco D'Amato,  dott.ing.Domenico Savino

INFO & CONTATTI:
e-mail: info@sannicandronline.it
cell.: 349.4341980 - 331.2587179

Sannicandronline.it e' un portale realizzato e gestito da
WebInvent - di Savino Domenico
Sede Legale: via Estramurale 50, 70020 Binetto (BA)
P.IVA: 07435790725 - Sviluppo web: dott.ing. Francesco D'Amato
REGOLAMENTO COMMUNITY E NOTE LEGALI

Log In

Password dimenticata? / Nome utente dimenticato?

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su COOKIE POLICY. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. COOKIE POLICY

Accetto i cookies su questo sito

EU Cookie Directive Module Information